sabato 3 novembre 2012

Secondi - Fagottini di cavolo verza in umido (Cristina)

Non so a voi, ma in queste giornate fredde, piovose e buie metterci in cucina a pasticciare ci fa tornare il sorriso! :-) Così, eccovi una nuova ricetta, fresca fresca di sperimentazione (cucinata ieri sera).

INGREDIENTI per 4 persone:

250 g di pane bianco a fette
1 cavolo verza
150 ml di latte
40 g di parmigiano grattuggiato
2 fette di mortadella
1 mazzetto di prezzemolo
2 uova
mezza cipolla bianca
20 g di burro
olio extra vergine di oliva
mezzo bicchiere di vino bianco
1 barattolo di polpa di pomodoro
1 rametto di rosmarino
pepe nero
sale

Eliminate la crosta del pane, tagliate a dadini la mollica e bagnatela con il latte.
Nel frattempo "sfogliate" la verza, lavatela e sbollentatela in acqua salata per 3 o 4 minuti. Scolate tutte le foglie e lasciatele asciugare su un canovaccio. Tenetene da parte 12.
Strizzate il pane, sminuzzatelo e mettetelo in una ciotola con il parmigiano, il prezzemolo tritato, la verza rimasta e le fette di mortadella, entrambi questi ultimi ingredienti tagliati finemente. Mescolate con le mani. Aggiungete uova, sale e pepe macinato. Mescolate ancora fino ad ottenere un composto omogeneo.



Prendete le foglie di verza che avete lasciato da parte, distribuitevi sopra una cucchiaiata abbondante di composto, avvolgetele a involtino e legatele con lo spago da cucina (o refe).



In una padella fate soffriggere mezza cipolla con un po' di burro e olio. Unite i verzolini, fateli insaporire per due minuti e sfumateli con il vino bianco. Aggiungete quindi la polpa di pomodoro, il rosmarino, sale e pepe. Coprite la padella con un coperchio e cuocete per 20 minuti, girando un paio di volte i verzolini.


Pronti!!
Sono veramente buoni e la verza è un alimento prezioso, ipocalorico e ricco di vitamine A, C e K oltre a minerali come ferro, fosforo, potassio, calcio e zolfo. Noi finora non ne abbiamo fatto molto uso in cucina, ma questo piatto ci ha conquistati e ci siamo ripromessi di sperimentarne altri. Se avete consigli, postateli qui! Un abbraccio e buon weekend.

Con questa ricetta partecipiamo al contest "Mangiare ti fa bella" di http://blog.giallozafferano.it/caketherapy/.

3 commenti:

  1. Ciao,vorrei farvi i complimenti per questa ricetta.Dalle mie parti ci sono valanghe di verze e cavoli,ho il sospetto che alcuni di essi finiranno preparati in questa maniera..
    Un salutone!

    RispondiElimina
  2. Ciao! Grazie per aver proposto questa ricetta per il mio Ricettario... Potreste aggiungere anche il link alla mia pagina, così la facciamo conoscere anche ai vostri lettori? Ciao ciao!!

    RispondiElimina
  3. Ho visto che avete il banner nella colonna laterale...va benissimo così!! Grazie mille!!! Baci

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog. Lascia qui una traccia del tuo passaggio, verremo anche noi a visitare il tuo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget